Ministero della pubblica amministrazione

ISCRIZIONI A.S. 2024/25

Per il prossimo anno scolastico 2024/2025 le iscrizioni saranno online per tutte le classi prime della scuola primaria e secondaria di primo grado. L’iscrizione si effettua, invece, in modalità cartacea per la scuola dell’infanzia.

 Le domande di iscrizione on line dovranno essere presentate dalle ore 8:00 del 18 gennaio 2024 alle ore 20:00 del 10 febbraio 2024.

I genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale (affidatari, tutori) accedono al sistema “Unica”, disponibile sul portale del Ministero https://unica.istruzione.gov.it/it/orientamento/iscrizioni  utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica), eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
Per ricevere informazioni ed assistenza alla compilazione delle domande gli utenti potranno inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica istituzionale della scuola Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

  • SCUOLA DELL’INFANZIA

Potranno essere iscritti i bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni compiuti entro il 31 dicembre 2024. Potranno essere iscritti anche i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2025.

Relativamente agli adempimenti vaccinali si specifica che la mancata regolarizzazione della situazione vaccinale dei minori comporta la decadenza dall’iscrizione alla scuola dell’infanzia, secondo quanto previsto dall’articolo 3 bis, comma 5, del D.L. 73/ 2017, convertito con modificazioni dalla l. 119/ 2017.

L’iscrizione avviene in forma cartacea attraverso la compilazione della Domanda di iscrizione alla Scuola dell’Infanzia a.s. 2024/2025 che può essere scaricata cliccando QUI o che può essere richiesta presso le scuole dell’infanzia o la sede centrale di Via Era.

La domanda dovrà essere consegnata in formato cartaceo reperibile sul sito dell’ I.C. Li Punti (www.iclipunti.edu.it) dalle ore 8:00 del 18 gennaio alle ore 20.00 del 10 febbraio presso la segreteria dell’Istituto in Vittorio Era (scuola primaria di Via Era).

 

  • SCUOLA PRIMARIA

Sarà possibile iscrivere alle classi prime della scuola primaria i bambini che compiono 6 anni di età entro il 31 dicembre 2024. Potranno essere iscritti anche i bambini che compiono 6 anni dopo il 31 dicembre 2024, ma entro il 30 aprile 2025.

Le iscrizioni devono essere effettuate online.

 

  • SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Nella scuola secondaria di primo grado, al momento dell’iscrizione, le famiglie esprimeranno la propria opzione rispetto all’orario settimanale, articolato su 30 ore per il tempo scuola ordinario o 33 ore per l’Indirizzo Musicale. Nel caso venga scelto l’Indirizzo Musicale, sarà necessario indicare, all’interno della domanda stessa, l’ordine di preferenza dei 4 strumenti insegnati nel nostro Istituto: Tromba, Saxofono, Percussioni e Pianoforte (è necessario inserire, in ordine di preferenza, tutti i 4 strumenti).  La scelta ha valore per l’intero corso di studi.

Le iscrizioni devono essere effettuate online.

 

  • SCELTA RELIGIONE CATTOLICA

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica è esercitata dai genitori e dagli esercenti la responsabilità genitoriale di alunni che si iscrivono alla prima classe della scuola primaria o secondaria di primo grado al momento dell’iscrizione, mediante la compilazione dell’apposita sezione on line. La scelta ha valore per l’intero corso di studi, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l’anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati presentando alla segreteria didattica via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. il scaricabile a cliccando QUI

Si precisa che, atteso che il modulo di domanda di iscrizione on line recepisce le disposizioni di cui agli articoli 316, 337 ter e 337 quater [1] del Codice civile e successive modifiche e integrazioni, la domanda di iscrizione, rientrando nella responsabilità genitoriale, deve essere sempre condivisa da entrambi i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale. A tal fine, il genitore e l’esercente la responsabilità genitoriale che compila il modulo di domanda dichiara di avere effettuato la scelta in osservanza delle suddette disposizioni del Codice civile, che richiedono il consenso di entrambi i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale. Si ricorda che la compilazione del modulo di domanda d’iscrizione avviene ai sensi delle disposizioni di cui al D.P.R. 445/2000, recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”. Pertanto, i dati riportati nel modulo d’iscrizione assumono il valore di dichiarazioni sostitutive di certificazione, rese ai sensi dell’articolo 46 del D.P.R. 445/2000.

Si rammentano infine le disposizioni di cui agli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445/2000 che, oltre a comportare la decadenza dai benefici, prevedono conseguenze di carattere amministrativo e penale per chi rilasci dichiarazioni non corrispondenti a verità.


[1]
Art. 316 co. 1 c.c. Responsabilità genitoriale.

Entrambi i genitori hanno la responsabilità genitoriale che è esercitata di comune accordo tenendo conto delle capacità, delle inclinazioni naturali e delle aspirazioni del figlio. I genitori di comune accordo stabiliscono la residenza abituale del minore.

Art. 337 ter co. 3 c.c. Provvedimenti riguardo ai figli.

La responsabilità genitoriale è esercitata da entrambi i genitori. Le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all’istruzione, all’educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore sono assunte di comune accordo tenendo conto delle capacità, dell’inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli. In caso di disaccordo la decisione è rimessa al giudice. Limitatamente alle decisioni su questioni di ordinaria amministrazione, il giudice può stabilire che i genitori esercitino la responsabilità genitoriale separatamente. Qualora il genitore non si attenga alle condizioni dettate, il giudice valuterà detto comportamento anche al fine della modifica delle modalità di affidamento.

Art. 337 quater co. 3 c.c. Affidamento a un solo genitore e opposizione all’affidamento condiviso.

Il genitore cui sono affidati i figli in via esclusiva, salva diversa disposizione del giudice, ha l’esercizio esclusivo della responsabilità genitoriale su di essi; egli deve attenersi alle condizioni determinate dal giudice. Salvo che non sia diversamente stabilito, le decisioni di maggiore interesse per i figli sono adottate da entrambi i genitori. Il genitore cui i figli non sono affidati ha il diritto ed il dovere di vigilare sulla loro istruzione ed educazione e può ricorrere al giudice quando ritenga che siano state assunte decisioni pregiudizievoli al loro interesse.